mercoledì 15 aprile 2009

Mele in abbondanza? Marmelliamo!

Prima di tutto, voglio ringraziare, ancora una volta, tutte/tutti voi, per i messaggi bellissimi che mi avete lasciato sia qui, che su Lei Web, io sono molto contenta di questa svolta e sapere che voi che mi leggete siete con me..... beh, mi ha veramente emozionato e commosso.....
grazie
Ed ora.... passiamo all'argomento del giorno: cosa fare con qualche kilo di mele che mi hanno regalato? Dopo la torta di mele e mele caramellate per accompagnare l'arrosto (no? non ve l'ho ancora detta???? accidenti, domani ve la racconto.....), avanzavano ancora queste piccole meline selvatiche... carine, ma tante tante tante..... facciamola breve, ne ho fatto marmellata! e che marmellata! veramente buona :-)
Ora, se on line fra voi c'è qualche purista della marmellata, qualcuno che la fa con i sacri crismi, sicuramente avrà modo di sgridarmi... ne sono convinta e, accetto tutto, soprattutto i consigli :-)

Marmellata di mele
1,5 Kg di mele
3 limoni
1 Kg zucchero
2 baccelli di vaniglia


Allora, ho sbucciato tutte le mele, tagliate a pezzi eliminando il torsolo e i semini, messe nella pentola bagnate col succo dei tre limoni e con la loro scorzetta grattuggiata , aggiunto lo zucchero e i semini delle bacche di vaniglia. Mescolato il tutto e lasciato a riposare per un oretta circa.
Acceso il fuoco, a fiamma vivace, messo il tutto a cuocere, mescolando di tanto in tanto. Ho lasciato sul fuoco fino a quando (facendo la mitica prova del piattino) mettendo un pò di composta su un piatto e inclinandolo la marmellata non scivolava più via (non sono sicura d essere stata molto chiara.....).
Nel frattempo ho fatto bollire i coperchi dei vasetti, mentre per sterilizzare il vetro, li ho riempiti d'acqua e passati al microonde fino a leggera bollitura (eretico vero???? ma funzionale!).
Messa la marmellata bollente nei vasetti, chiusi bene e lasciati a raffreddare a testa in giù, credo favorisca il sottovuoto (o no???).
Infine, presa una bella fetta di pane, spalmata con un velo di burro e un cucchiaio di marmellata e....... mmmmmmmmmmmm........ avete afferrato il concetto? :-D


Prossima volta, quando il mio pruno selvatico farà la sua opera buona di fruttificare, ne vedrete delle belle (e buone)!
Buon pomeriggio!

10 commenti:

  1. Una meraviglia! Ti devo fotocopiare ed inviare delle vecchissime ricette di Petronilla, ce n'era una con una composta di mele e visto che ti piace il genere. Sai sono ricette un po' antiche, però divertenti soprattutto per come sono scritte.

    RispondiElimina
  2. grazie Marina, le accetto volentierissimo!

    RispondiElimina
  3. Che bello... poi con le meline selvatiche tutt'altra poesia .... complimenti!!!

    RispondiElimina
  4. Chissà che bontà questa marmellata. La devo sicuramente provare. Un abbraccio Laura

    RispondiElimina
  5. bravissima babs!
    post sempre utili ed interessanti ;)

    RispondiElimina
  6. mmmhhh...buona!!! Io ieri ho fatto quella di limoni e più o meno agisco come te, l'unica differenza è che sterilizzo i barattoli vuoti in forno.
    Comunque non ho mai provato la marmellata di mele e a veder la tua m'è venuta una voglia ;-9
    Ciao

    RispondiElimina
  7. Buonissima e davvero interessante questa marmellata!
    un bacione

    RispondiElimina
  8. Babs - gemellina, posso venire a merenda da te?? e poi attendo anche dettagli su quei cupcake che hai rammentato chez moi... quelli col cuore di dulce de leche!
    baci baci e un raggio di sole per te!
    Juls

    RispondiElimina
  9. ma buongiorno a tutte!
    @valentina,
    in effetti il sapore è diverso!
    @laura (alchimista)
    grazie per esere passata, sperimenta, speimenta, poi mi racconterai!
    @mirtilla
    grazie carissima, è sempre un piacere trovarti e leggerti
    @antonella
    che buona quella di limoni!!!!
    @manu e silvia
    eccole! vi davo per disperse, tutto bene?
    @juls
    sisisisi col dulce de leche nei cup cake.... è tutta un'altra storia!

    RispondiElimina
  10. I cupcakes con il dulce de leche? Ma sono una bomba! Invece io a San Gimignano in un'osteria carinissima (e carissima) ho mangiato due cose deliziose:
    - insalata (quella tenerella e mista) con scaglie di pecorino fresco, pinoli e ananas, BUONISSIMA
    - tarte tatin con base di pasta brisé, SPECIALE.
    Babs ti mando la ricetta della brisé via mail così magari sperimenti e poi ci dici. Baci
    ps anzi no la scrivo subito, la sognora mi ha dato le dosi che fa lei 500 gr di burro, 1 kg di farina, 1 bicchiere di acqua fredda, 18 gr di sale, due cucchiai di zucchero a velo. Vengono circa tre basi. Su ogni base ci vanno almeno sei mele a pezzi grossi (metà) più zucchero e cannella.

    RispondiElimina