lunedì 6 settembre 2010

Progetto Felicetti, terzo incontro: mini plum cake di farro e.....


Eccoci. terzo incontro sul Progetto Felicetti!
Ditalini di farro con funghi e ricotta




E' stato abbastanza buffo tirare fuori questi sformatini dagli stampini da plum cake in formato mini. In casa mi hanno guardato con l'aria interrogativa che lasciava trasparire un pò di scetticismo... fino all'assaggio. Dopodichè in un  secondo è passato tutto!
Questo è il terzo e ultimo appuntamento che Chez Babs ha con il grano farro, dalla prossima puntata, tutti noi, compagni di sperimentazioni, avremo un'altro tipo di pasta da provare. Un pò mi spiace, perchè personalmente la pasta di farro mi piace moltissimo. Un pò però sono felice, perchè ho già preparato delle ricette fantastiche da presentarvi! Tenete a freno la curiosità fino al prossimo mese! Magari sbirciate quel che avviane anche sugli altri blog che partecipano a questo Progetto. Gli indirizzi li trovate qui sotto:

Ady - Diario di una passione


Ma torniamo alla ricetta. Questa volta ho mantenuto la cottura tradizionale, forse tenendo un pò "tanto" al dente la pasta :-)
Mentre cuocevano 150gr di ditalini di farro,  ho fatto saltare in padella, in olio evo,  dei funghi misti freschi, (circa 350gr)  con uno scalogno tritato, e uno spicchio d'aglio. Giunti a cottura li ho messi nel mixer e ho aggiunto 250gr di ricotta vaccina. Una bella frullata, una regolata di sale e pepe, una spolverata di prezzemolo e parmigiano ed ho usato questa crema per condire la pasta. Ho foderato degli stampini da mini cake con della pellicola per alimenti e vi ho inserito la pasta schiacciando bene. Vi assicuro che uno sformato a testa è sufficiente! Ho lasciato al caldo per pochi minuti. La pasta al dente ha finito la cottura solo col calore diventando perfetta. Ho rovesciato gli stampini sui piatti, liberando la pasta dall'involucro e ho guarnito con del formaggio di malga grattuggiato al momento ed un cucchiaio di besciamella neutra.

La pasta si è comportata benissimo. Il condimento avvolgente è decisamente adatto ad un grano farro e l'idea della porzionatura individuale  è piaciuta. Quel che mi ha colpito è che comunque, la pasta ha mantenuto la sua identità, senza trasformarsi in una "mappazza" indefinita :-)
(come spiegazione tecnica direi che non fa una grinza!)

A tutti buona giornata! Ciao





23 commenti:

  1. E' un'idea molto interessante e l'aspetto è delizioso!
    Non sarebbe il caso di foderare gli stampi con la carta forno piuttosto che con la pellicola, visto che nel frattempo devono rimanere in caldo?
    Che ne pensi?

    RispondiElimina
  2. Davvero golosa e appetitosa! Bellissimo laboratorio, il vostro!

    RispondiElimina
  3. Ciao cara Barbara, è davvero tanto che non passo a trovarti e ho visto che hai pubblicato tante belle cosette!!!! Mi piace questa iniziativa anche perchè la pasta al farro è davvero unica nel suo genere!!! Questo miniplumcake di ditalini è davvero bello ed immagino sia stato anche delizioso...come tu stessa hai scritto ha superato a pieni voti la prova assaggio!!! Complimenti, e buon inizio settimana...:-)

    RispondiElimina
  4. VOGLIO PROVARLA!!!
    bacioni tesoro...
    (t'invierò mail ^_*)

    RispondiElimina
  5. Ma quanto è carina!!
    PErchè guardati male questi tortini??? Se sono uno spettacolo!! :DD

    RispondiElimina
  6. Ciao! davvero molto buona questa pasta! già il formato di farro ci piace parecchio e hai scelto un condimento cremoso e gustoso!
    bacioni

    RispondiElimina
  7. Che buono sto timballino di pasta!!!
    spero di riuscire a provarla sta pasta! :)
    bacioniiii

    RispondiElimina
  8. Come immaginerai l'idea del timballo in ministampo a me piace assai ed anche il sugo.
    Concordo che se mantiene la forma la pasta è di qualità.
    Ciao!

    RispondiElimina
  9. Non fa una grinza no, hai reso benissimo l'idea! Come te anch'io sono felice di concludere la trilogia della varietà monograno che ho scelto e penso proprio di orientarmi verso il farro :) La tua interpretazione mi piace moltissimo, sia per il formato monoporzione che per l'accostamento di sapori. Funghi e formaggio di malga trovo che si abbinino davvero bene al farro :)

    Un bacione.

    RispondiElimina
  10. mamma mia, ho una terribile voglia di funghi!!!!!

    RispondiElimina
  11. Ormai sono troppo curiosa di provare questa pasta!!!..mi avete messo una voglia!!!
    Assolutamente carina l'idea di servire il timballo così!!!

    RispondiElimina
  12. ciao vulcano!!!
    ho passato una settimana di "passione" qui a venezia ho lavorato anche 16 ore al giorno...chissà se ce l afarò a rimanere vivo!!
    abbracci

    RispondiElimina
  13. @milena
    sulla carta forno hai ragione, ma essendo questione di pochi minuti ho pensato che la pellicola potesse essere ideale epr non disperdere calore. però seguo il tuo consiglio la prossima volta e ti faccio sapere cosa combino

    @elga
    ciao!!!!! grazie, hai ragione è molto interessante! un abbraccio

    @luciana
    ciao! che piacere leggerti, sai che qui non ci si ferma mai, o... molto poco! torna prossimamente che ci saranno grandi novità! grazie

    @pagnottella
    ok, sperimanta e... aspetto tue nuove, grazie!

    @tery
    perchè io sono un pò maniacale e.... pensavo non sarebbero stai apprezzati :-) cieo bella, grazie!

    @manu e silvia
    adesso è in arrivo il periodo dell'anno che prediligo, fatto di cosine golose! ciao

    @terry
    bisogna che ti mandiamo una mega confezione in regalo! :-) ciaooooo

    @nanni
    ciao nanni!!!! son contenta ti sia piaciuto :-) un abbraccione!

    @sara
    ciao sarina bella!!! sai che nonostante ormai io viva quasi a bologna non riesco a trovare il momento per chiamare voi beller agazze di bologna e trovarci a far due chiacchiere????? ma prima o poi.... intanto, un bacione!

    @alice
    pure iooooooooooooo!!!!!!!!!!!!!!!
    ciao :-)

    @olivia
    ciao carissima, come stai? come te la passi in quel di madrid? :-)

    @paolo
    come ti capisco.... dovresti venire a gustarti i ritmi folli che facciamo noi qui a bologna.... ci raggiungi??? :-)

    RispondiElimina
  14. Bella l'idea del mini plum cake con la pasta di farro, e il condimento è davvero delizioso...
    Bravissima come sempre...
    Ciao Babs...

    RispondiElimina
  15. @cey
    grazieeee, son passata da te ad ingolosirmi con la torta di nigella!

    @viaggi del goloso
    grazie mille! anche della costante presenza :-)

    RispondiElimina
  16. Buonissima questa pasta, Io l'ho fatta con i carciofi tempo fa devi propvarla se non l'hai fatto già, sicuramente la pasta di farro darà un gusto più particolare e ricercato, bella idea anche quella delle formine monoporzione, brava!
    Ciao Gloria

    RispondiElimina
  17. ma che simpatica interpretazione! bell'idea quella del mini plum cake, bravissima come sempre. baciotti

    RispondiElimina
  18. ewwai sul filone della semplicità che scatena languori a grandi e piccini. una ricetta che offre un'eccellente capacità di sintesi creativa, buon gusto e applicazione di procedure elementari ma dal risultato certo.
    Brava, ancora una volta hai confermato le tue attitudini latenti :-) daniele

    RispondiElimina
  19. "mappazza indefinita" invece rende benissimo l'idea di quel che avrebbe potuto essere e invece decisamente non è stato :D grande babs, ricetta di sicura riuscita! quanto ci siamo divertiti a firenze, peccato che non c'eri uffaaaaaaaa :P

    RispondiElimina
  20. ...non parlarmi di ritmi di lavoro...mi sa che dovró andare ancora in ferie.Oggi Ferrara, domani Bolzano giovedí chissá!!!
    e gli impegni aumentano...mica cotica!!
    Un piatto bianco e nero....che sei juventina per caso?....

    RispondiElimina
  21. Questo piatto a casa mia farebbe furore, sono tutti juventini ahahah
    Ma picerebbe anche ai bambini, bella l'idea di farne dei plukkecchini ;)

    RispondiElimina