venerdì 12 novembre 2010

La settimana Altoatesina - parte III - Lo strudel




Non poteva mancare, il classico dei classici Altoatesini. Lo strudel.
Che non è così scontato trovare buono e, soprattutto, preparare bene. Perchè non è proprio un rotolo di sfoglia ripieno.... quello tradizionale ha un tocco in più!

Vi riporto una ricetta tratta dal libro Strudel, della casa editrice Athesia, credo che si avvicini decisamente alle meraviglie gustate in montagna e che vedete anche in foto :)

Per la pasta:
120gr burro
100gr zucchero a velo
scorza grattuggiata di limone
1 uovo 1 cucchiaio di latte
300gr di farina
1/2 bustina di lievito per dolci
un pizzico di sale

Per il ripieno:
600gr di mele (meglio renette)
50gr zucchero
50gr pane grattuggiato
40gr uvetta sultanina
20gr pinoli
2 cucchiai di rum
1 bustina di zucchero vanigliato
1/2 cucchiaino di cannella
scorza di limone grattuggiata

1 uovo per spennellare
zucchero a velo per decorazione

Lavorare velocemente il burro con lo zucchero a velo, la scorzetta di limone e lo zucchero vanigliato. Unire uovo e latte aggiungendo per ultimi farina e lievito in polvere più il pizzico di sale. Lavorate sino ad ottenere una pasta morbida e avvolgetela in una pellicola trasparente. Porre un ora in frigo mentre preparate il ripieno.

Sbucciate le mele, togliete il torsolo e affettatele sottili, megio con la mandolina, copritele con lo zucchero e lasciatele 5 minuti a macerare. Unite successivamente il pane grattuggiato, l'uva sultanina, i pinoli, il rum, lo zucchero vanigliato, la cannella e la scorzetta di limone.

Stendere la pasta dopo il riposo in frigorifero, in una sfoglia abbastanza sottile e adagiarla su della carta forno direttamente in una teglia, dovreste ottenere un rettangolo di circa 40x25 cm.
Ponete il ripieno al centro della pasta e ricopritelo con i lembi di pasta rimasti scoperti, schiacciando un po la pasta alle aperture per evitare fuoriuscite di ripieno.
Spennellate con l'uovo ed eventualmente decorate con della pasta eccedente.

Cuocere in forno pre riscaldato a 180° per circa 35'.

Lasciate intiepidire e spolverizzate di zucchero a velo. Servite accompagnando da una pallina di gelato alla vaniglia o con qualche cucchiaio di crema pasticciera.

Buon dolce,
Buon fine settimana,
Buonissima giornata!
Ciao :)

Ps: siete rimasti contenti questa settimana con le tre proposte altoatesine? Spero tanto di si!
Ps2: non perdetevi la biblioteca on line, perchè questo fine settimana ci sono grandi novità da prenotare per il prossimo Natale!


37 commenti:

  1. Evviva lo strudel!
    Giorno Babs ti è venuto proprio splendido e te lo dice una che se ne intende (più a mangiarlo che a farlo dato che io uso la p.sfoglia pronta xche a me piace taaanto taaanto anche così!).
    La foto è uno spettacolo, la sagoma della forchetta deliziosa e quel ripieno goloso che sporge..mmmh che ci fare all'uvetta, gnammy!
    Buon week end baci

    RispondiElimina
  2. Non esagero se dico che, probabilmente, lo strudel è il mio dolce preferito!!! Questo tuo ha un aspetto bellissimo e sembra di un buono pazzesco!!
    Buona giornata

    RispondiElimina
  3. Quanto strudel ho mangiato in questi anni!!!A volte per pigrizia lo faccio con la pasta sfoglia pronta:)
    Buon week Babs e.....complimenti, la è foto molto bella!

    RispondiElimina
  4. ciao Babs!
    ti invitiamo a partecipare al nostro primo contest..
    dai un'occhiata a
    http://modemuffins.blogspot.com/2010/11/evereybody-loves-muffins.html
    baci!
    MMM

    RispondiElimina
  5. Ah ecco dicevo... stavo proprio aspettando lo strudel!!! Che bella la foto con quella forchettina...
    Buon week-end
    Carlotta

    RispondiElimina
  6. buongiorno belle donne!
    ero indecisa se lo strudel o lo zelten, come dolce tipico, poi ho pensato che lo strudel fosse più naturale proporvelo.... ma lo zelten resta li in attesa!
    buona giornata a tutte!

    RispondiElimina
  7. ...quel libro l'ho anch'io e, pensa che pigrizia, mai attinto nulla; forse che il marito è allergico alle mele, ma io no! Varrà la pena rispolverarlo, a quanto pare.. Bellissimo :) chissà che delizia

    RispondiElimina
  8. questo nn poteva mancare e lo aspettavo con ansia!!!

    RispondiElimina
  9. Ma che bello!
    Questa settimana è stata golosissima, eccome se ci è piaciuta!!!

    PS. La foto con il segno della forchetta sul piatto è bellissima, complimenti!

    RispondiElimina
  10. HAHAHA! Ma oggi tutte allo strudel vi siete date? buonissimooo! Buon weekend

    RispondiElimina
  11. questa verisone mi piace moltissimo.....:-)
    volevo anche commentare i tuoi fantastici panini dell'altro giorno ma non riuscivo ad entrare nel modulo commenti!deliziosi e praticamente identici a quelli che si trovano nelle pannetterie altoatesine!!!!!!!
    ciao e buonissima giornata,de

    RispondiElimina
  12. Ciao Babs! che buono e mi piace moltissimo il fatto che hai usato il pane grattuggiato al posto dei biscotti. Simile lo faceva anche al mia nonna :-) Grazie per i ricordi e buon fine settimana anchea te

    RispondiElimina
  13. Buongiorno Babs!
    questo bel piattino potrebbe volare dai monti altoatesini alle pianure inglesi?
    Buon fine settimana!
    BarbaraXBarbara

    RispondiElimina
  14. Questa la voglio proprio fare...non sono mai riuscita a trovare una ricetta che mi soddisfacesse!!!! Grazie baci

    RispondiElimina
  15. Sono rimasta contentissima della tua settimana altoatesina!!!

    Sei veramente brava cara!!!

    Baci

    RispondiElimina
  16. Lo strudel..é uno sei dolci piú buoni al mondo..perfetto, equilibrato,avvolgente...insomma meno male che hai fatto questa bella settimana..Baci Babs

    RispondiElimina
  17. Che bello e che buono!!!!
    Quel libro ce l'ho anch'io!!!!
    un bacio

    RispondiElimina
  18. Babilla io lo strudel lo venero!!!
    mmmm con tocco rummoso...
    Baci tesoro buon fine settimana

    p.s contenta si si ^_^

    RispondiElimina
  19. Lo strudel non deve mancare coem pasto finale , buono!

    RispondiElimina
  20. Bellissimo Babs, oso dire perfetto :-)

    RispondiElimina
  21. Bellissimo strudel, io lo amo tantissimo, e una settimana altoatesina coi fiocchi!! Ora attendo la rubrica letteraria... Bacioni!

    RispondiElimina
  22. uhllallalla! ma quanti ospiti oggi :)
    giorno bella gente!
    pensavo che foste tutti già fuggiti per il week-end.
    A Milano oggi è una giornata davvero splendida!
    un abbraccio globale a voi :)
    ciao! e grazie!!!

    ps: sto lavorando sulla prossima settimana.... gnammy!

    RispondiElimina
  23. ok io voglio strudel farcito con sopra zucchero a velo, una colata di crema e una palla di gelato. già che ci siamo mi aggiungi un ciuffetto di panna? graaaazie! :* buon weekend!

    RispondiElimina
  24. Leggendo della tua settimana altoatesina mi chiedevo giusto quale sarebbe stato il dolce... o meglio, se avresti scelto IL dolce, ovvero lo strudel. Di questi tempi la rete pullula di versioni di questo dolce... mi sa che creerò una cartella appositamente per tutte le ricette :)
    A presto, baci
    Agnese

    RispondiElimina
  25. Ecco, lo strudel è uno di quei dolci che mi mancano... certo però che quella bella fetta, lì così.. è una tentazioneeeeeeeeeeeeeee
    Un abbraccio Babs e buon fine settimana!

    RispondiElimina
  26. Buonissimo lo strudel, proverò senz'altro questa ricetta. La pasta mi sembra squisita. Ciao bacioni buon we

    RispondiElimina
  27. alice!!! ma sei troppo golosa!!! :DDDDD
    ve beh, giusto perchè sei tu! :)

    ciao agnese, hai ragione, siam tutte prese dalla strudelmania! e neppure ci fossimo accordate!

    maifra
    ciao bella, buon fine settimana a te! :)

    ciao pellegrina errante per la rete! buon we!

    RispondiElimina
  28. ahhh lo strudel.......che buono!
    ma con questa settimana altoatesina ci hai veramente viziate!

    dovrò rifarlo anche io un buon strudelino, l'unica cosa che mi innervosisce è chiudere la pasta, facio sempre pasticcio. lo so, non ho pazienza!

    RispondiElimina
  29. Complimenti per il tuo blog: di grandissima classe!
    Ma quanto è buono lo strudel? Mi è venuta voglia di farlo!!!

    RispondiElimina
  30. Io amo lo strudel che poi è ripieno di un sacco di ricordi...quindi lo prendo ad occhi chiusi ;-) Baci

    RispondiElimina
  31. il classico strudel la cui preparazione e ricetta non è da sottovalutare :) è anche vero che molti lo riducono ad un salsicciotto ripieno di mele, ma il tuo è super!
    troppo bella la foto con la forchetta disegnata dallo zucchero a velo e la vera forchetta déplacé!

    RispondiElimina
  32. Grazie!!! capita proprio a fagiolo questa ricetta!!! è una settimana che ho voglia di strudel!!! grazie, grazie, grazie :)

    RispondiElimina
  33. buonissimo lo strudel!
    io felicissima della settimana alto-atesina, una delle categorie delle ricette che propongo sul blog è proprio "Alto Adige in tavola"

    foto bellissime, e ricetta ottima. il librino ce l'ho anch'io, insieme a molti altri di quella serie di Athesia, e ci ho trovato sempre spunti interessanti.

    ora vado a leggermi le altre puntate...

    RispondiElimina
  34. Hai concluso in bellezza, sia per la foto, che per questo dolce, classico, ma in pochi lo fanno come si deve! Il tuo, ovviamente, è over the top ;)
    BAcio e buon w-e anche a te!

    RispondiElimina
  35. Fantastico questo strudel Babs e come dici tu ci sono moltissime versioni in giro, forse troppe...L'impasto di questo è molto consistente ed è interessante che nel ripieno ci sia l'aggiunta del pangrattato. Mi sono segnata la ricetta e voglio confrontarla con quella che ha mia madre che lo strudel lo fa spesso(anche se a occhio posso affermare che l'impasto è sicuramente diverso). Grazie mille per questi tre bellissimi post altoatesini!!!
    Un bacione
    ps ieri all'ipercoop ho cercato il cren perchè ormai sono incuriosita ma non l'ho trovato...Oggi guardo da un'altra parte ;-)!!!

    RispondiElimina
  36. Mi fai venire una voglia di fare la valigia e partire...di solito passo il Natale a Merano ma quest'anno purtroppo no...un bacione.

    RispondiElimina