domenica 15 aprile 2012

Io picnic. E voi?


Buon sabato! Come state? Primavera inoltrata, temperatura che migliora, voglia di leggerezza, di stare all'aperto.... anche a mangiare. Facendo magari un picnic, come questo, che ho organizzato a Pasquetta, si, lo so, è passato qualche giorno, ma quale occasione migliore del week-end per organizzare un picnic sui prati? Una passeggiata al lago, al mare o in campagna. Why not? Non è una proposta "decadente" anzi!  Allora, prepariamo il cestino! 



Necessità per un buon pranzo all'aperto: cestino da picnic: scegliete il vostro modello, io trovo molto "charmante" quello classico in vimini, foderato in tessuto, con gli agganci per trattenere piatti e bicchieri. Personalmente li prediligo un ceramica, ma anche di plastica vanno benissimo, specialmente se avete dei bambini. Serve anche una coperta morbida su cui sedersi e smangiucchiare. Ma cosa portare? Qualcosa di comodo, che non tema troppo il caldo, in alternativa potreste portarvi anche una borsa termica con le tavolette di ghiaccio sintetico. Ma io cosa ho messo nel cestino?
Dei fagottini di sfoglia ripieni di pomodori secchi, feta e basilico; una rilette di tonno (prossimamente la ricetta) con dei crostini per accompagnarla. Delle patate novelle condite con olio evo, sale, pepe,  limone e aneto. Una macedonia, o della frutta fresca, fanno sempre piacere e dissetano. Acqua e, visto che questo picnic era di Pasquetta, delle fettine di colomba e qualche pezzetto di cioccolato delle uova!

Ma vanno benissimo anche dei tramezzini, della carne fredda tipo roast beef o polpettone, insalate di pasta o cereali, meglio con della verdura croccante. Sono ottime anche delle zuppine fredde "pret a boire", meglio se con delle comode cannucce. Ma se avete dei thermos, anche zuppe o bevande calde. La frutta però è d'obbligo, niente storie. E anche un dolcino!

Mangiare all'aperto non richiede un'esagerazione di cibo, meglio poco, ma gustoso. Noi ci abbiamo pranzato in tre. e ci siamo divertiti un sacco a preparare il cesto. Non accade tutti i giorni, ma dovremmo farlo più spesso... vi dirò di più, dovrei sfogliare e mettere in pratica quello che trovo, esaustivo, pratico, impeccabile, tra le pagine di due dei miei libri preferiti: Garden Party, vi ricordate? Ve ne ho parlato tanto tempo fa proprio QUI e QUI, e poi Picnic. Entrambi sono firmati Guido Tommasi Editore, entrambi sono la Bibbia del picnic perfetto. Date uno sguardo appena possibile! Ciao :)


Devo fare un ringraziamento, alla mia amica Laura (io milanese è il suo nick name), il cesto qui fotografato è stato un suo graditissimo dono.... grazie Laura, finalmente rendo omaggio al tuo pensiero.
Buon fine settimana a tutti, divertitevi! Ciao :)

11 commenti:

  1. Mi hai veramente tentato Babs, visto la pioggia a catinelle di oggi direi che magari è meglio se rimando al prossimo fine settimana. Foto bellissime, cesto delizioso per non parlare di quello che ci avete messo dentro :D

    RispondiElimina
  2. quì piove, ma non vedo l'ora di spolverare la mia attrezzatura da pic-nic, è così rilassante sedersi all'ombra dopo una bella pedalata a riposare e pranzare informalmente seduti per terra. I bimbi con un pallone... ahhhhh! già mi ci vedo.

    RispondiElimina
  3. adoro questi cesti, il mio staziona in cantina da troooppo tempo...lo dico sempre...Io sono una di quelle che quando prepara il cesto da pic nic ci mette ogni bene, tante piccole cose, golose, non sporchevoli e ... colorate per la gioia di grandi e piccini:))
    un bacione,
    Vale

    RispondiElimina
  4. è uno spettacolo questo cesto mi rimanda ai picnic inglesi di atmosfere austiniane, che bello bravissima!

    RispondiElimina
  5. grazie grazie grazie! vi invoglio e mi fa piacere! oggi ho letto una pubblicità: più picnic meno auto..... ecco, visto il costo della benzina, potrebbe essere un'idea!
    ciao!!!
    b

    RispondiElimina
  6. la valigetta/cestino di vimini è trooooppo vintage! bella idea!

    RispondiElimina
  7. e la donatrice...ringrazia! Ma dove è finito l'hummus????????????? iomilanese-laura

    RispondiElimina
  8. Laura!!!!!!!!!!!!! urca, nn ci avevo pensato! prossimo cestino, vado di hummus e pitta :))))

    RispondiElimina
  9. giuro che mi travesto da orso yoghi e mi metto a caccia...

    RispondiElimina
  10. ma che carino il cestino!questo post mi ha fatto ricordare di aver rubato ai miei un po' di tempo fa un 'cestino' di plastica con un design anni 70 verde pisello... proverò a vedere se fa lo stesso effetto ;-) a presto!

    RispondiElimina
  11. mi sa che io il pic nic lo posso organizzare in casa in questi giorni :( qui piove a dirotto, sob... aspetto la ricetta ella rilette!

    RispondiElimina