lunedì 23 aprile 2012

Torta di mele al profumo di lavanda



Ho voglia di cominciare la settimana in dolcezza. Buongiorno! Buon lunedì! Che ne dite di una buonissima e delicata fettina di torta di mele? E se questa torta avesse il valore aggiunto del profumo di lavanda? Meglio no? Molto meglio! Prima di andare oltre, vi cito la fonte di questa delizia: il libro "Torte di mele" dei Calicanti. Semplicemente grandiosa!
Non è che io sia nuova all'abbinamento con la lavanda, mi piace da sempre, mi fa  volare con la mente in  quella Provenza che tanto amo e dove, spero, un  giorno di poterci andare a vivere. Così, fare i bagagli, imballare le caccavelle necessarie, partire e.... semplicemente non tornare!
Mai come nell'ultimo anno ho sentito la necessità di lasciare questo paese problematico e irrimediabilmente in perdita, per ricostruire altrove, in dimensioni più rilassate e meno osteggiate. Certo, alla fine ci sono i figli, il lavoro e tanto altro che frena, ma prima o poi..... vi scriverò da "altri luoghi"! 
Scusate, divagazioni del terribile lunedì :)
Torniamo alla torta!


Ricetta:  250gr zucchero + 1 cucchiaino, 4 uova, 250gr burro, 340gr farina 00, 2 mele (io golden), 1 bustina di lievito, il succo di mezzo limone, 1 cucchiaino di fiori di lavanda (per uso alimentare)
Tagliate le mele a pezzettini, dopo averle sbucciate, mettetele in una ciotola con il cucchiaio di zucchero, la lavanda e il succo di limone (io ho unito anche la scorzetta grattugiata del limone stesso).
Montate i tuorli con lo zucchero, fino a farli diventare spumosi, poi unite il resto degli ingredienti, infine, aggiungete al composto, gli albumi montati a neve.
Versate in uno stampo da ciambella e infornare a 160° per 1 ora e 15' (controllate sempre con lo stecchino).

Ho aggiunto, per decorazione, una leggerissima glassa fatta con succo di limone e zucchero a velo. Ci stava davvero bene e mi è servita da "collante" per spolverizzare con ulteriori fiori di lavanda la superficie.

Questa torta è morbidissima e dura anche qualche giorno senza problemi, sempre che non la divoriate prima, il che..... è molto probabile!  Grazie Calicanti per la dritta!  Buona giornata e buona settimana!


23 commenti:

  1. le adoro pure io queste torte....

    RispondiElimina
  2. mi sa che c'è tanta gente che sta pensando di fare i bagagli e scappare da qui....portandosi dietro questo dolce s'intende!! mi piace molto l'aroma di lavanda nei dolci, bella proposta mattutina!
    ciao
    cris

    RispondiElimina
  3. il pensiero di trasferirsi viene spesso, e la Francia è in cima alla lista! mi consolo con questa bellissima e profumata torta, grazie!

    RispondiElimina
  4. Ancora prima di iniziare a leggere ho pensato ai campi di lavanda della Provenza ;)
    Quanto lo spero anche io di poter scrivere presto da altri luoghi!!!
    baci

    RispondiElimina
  5. Buon lunedì!

    terminata la settimana del fuorisalone ecc..?

    non sai quanto il tuo pensiero è simile al mio :)

    adoro la Provenza ed anch0io spero di trasfermi lì quando i figli saranno sistemati :)

    cosa che si sarà dura da realizzare in un vicino futuro con questa crisi che c'è in giro...

    ma mai perdere la speranza!

    Una torta che si mangia con gli occhi da quanto è bella e che presto sperimenterò :)

    con quella glassa poi :)


    Ciao Babs!!!

    RispondiElimina
  6. Ciao, un bellissimo e profumato connubio di ingredienti! Complimenti per l'idea e certamente da provare, la lavanda ci piace molto il cucina!
    bacioni

    RispondiElimina
  7. ok, qui mi sa che non basterà una casina in Provenza, ma dovrò prendere un "mas" :)))))
    ciao!

    RispondiElimina
  8. Ehi, Babs, non fare scherzi, resta vicino a noi :))

    RispondiElimina
  9. ma dai Corrado, sono certa che verresti a trovarmi!!!!!

    RispondiElimina
  10. Ah!... la Provence! Un po' una mia seconda casa... e un sacchettino di quei fiori secchi per uso alimentare ce l'ho sempre con me. Per questo accolgo con gioia questo tuo suggerimento e arrivo dritta dritta a destinazione passando dalle tue splendide foto...

    Sabrine

    RispondiElimina
  11. Sabrine, vuol dire che potremmo casualmente essere vicine di seconda casa? :))))

    RispondiElimina
  12. é una meraviglia di dolcezza mia cara!

    RispondiElimina
  13. è una meraviglia di dolcezza mia cara!

    RispondiElimina
  14. Che dire... è una meraviglia per gli occhi e per il palato! Mi sono unita ai tuoi lettori. Se ti fa piacere passa a trovarmi!

    RispondiElimina
  15. La Provenza è sempre la Provenza...anch'io adorerei pascolare là moooolto a lungo...e la lavanda nella tua torta mi ci fa fare un carpiato doppio, un tuffo virtuale e di cuore perchè a torte così non si può dire mai di no :)

    RispondiElimina
  16. Bella la torta profumata di provenza....!

    RispondiElimina
  17. che bella la torta di mele in questo formato..è diversa dal solito! E nn dire così..si un periodo lontano è bello ma poi ti tornerebbe voglia di casa!

    RispondiElimina
  18. capisco la tua voglia di fuga, la provenza poi è meravigliosa.
    e questa tua torta, vero confort-food, mi fa sentire meglio: il balsamo della lavanda, per quanto virtuale, mi sembra mi faccia passare pure il raffreddore

    RispondiElimina
  19. A trovarti? Poco, ma sicuro :)

    RispondiElimina
  20. eh si, è proprio deliziosa! La proverò di sicuro, le torte di mele non sono mai abbastanza !
    Un bacione

    RispondiElimina
  21. ohilà buonasera, anzi, vista l'ora, buonanotte a tutti e grazie per essere passati da queste parti!
    Un abbraccio generale, al profumo inconfondibile di vaniglia.
    b

    RispondiElimina
  22. ciao babs questa torta deve essere meravigliosamente buona gnammmmm

    RispondiElimina
  23. grazie Babs! splendidissima interpretazione.

    RispondiElimina