martedì 22 maggio 2012

Taste of Milano - pensieri


Buongiorno, siete stati a Taste? Io venerdì sera, un raid veloce, al tramonto, orario e temperatura ideale, il giorno dopo ha ricominciato a far freddo. Pare che Taste sia simbolo di tempo pazzo, lo scorso anno la tempesta, questo la precipitazione della temperatura.... bizzarro!
Se ci siete passati, mi raccontate come vi è sembrata questa edizione? Io vi dico le mie impressioni.


La location, l'Ippodromo di Milano, a me piace sempre molto, certo, magari avrei evitato di far passare le persone tra i contenimenti utilizzati  per i cavalli durante le gare, secondo me qualcuno, magari un filino alticcio, qualche sbattimento di fronte deve esserselo fatto  :))) Scherzi a parte, molto affascinante l'ingresso. Sempre belli e organizzati i vari stand. Entri e incontri subito dei visi conosciuti, come Matteo Torretta, simpatico, disponibile e allegro! Poi di stand in stand non puoi non fermarti in quello che, a mio parere, è stato il più accattivante, quello della pasta Rummo. Tappa gastronomica da Innocenti Evasioni. Pensate che, la prima volta che sono stata da Innocenti Evasioni, dev'essere stato una decina di anni fa, quando ancora non era così noto. Trovare ora Eros e Tommaso nei più importanti eventi è una grande soddisfazione.


Poi che è successso? Ah si,  ho incrociato il sorriso di Roberta Deiana e due chiacchiere con lei vale sempre la pena farle. Altra passeggiata,  a trovare Il Pastificio dei Campi e incontrare Massimo D'Alma, Giuseppe mio malgrado non era ancora arrivato. Infine fiumi di parole con Emanuele e Christian di Cibvs.
Pensieri, scambi di opinioni, racconti e aneddoti, incontrarsi con loro è sempre un piacere e una scoperta. Cibvs si è anche impegnato a coinvolgere il grande pubblico e a mettere ai fornelli alcuni blogger.


E poi musica, allegria, gente sorridente, chef noti e meno noti, la Scuola di Teatro 7, lo spazio di San Pellegrino e Acqua Panna con il magnifico disegno di Gianluca Biscalchin, l'assaggio di un eccellente formaggio irlandese, la degustazione del vero aceto balsamico, l'incontro piacevolissimo con Sara, che non vedevo da un pò di tempo e si prosegue la serata.... Lo so, sono sul vago, ma sono certa che ci saranno approfondimenti più o meno seri che vi riempiranno le giornate. Io vi dico che ho passato una piacevole serata, che sono stata contenta di incontrare tante persone conosciute e che purtroppo si incontrano solo in queste occasioni. Tirando le somme, confermo il mio pensiero dello scorso anno:  non ha senso che si debba pagare il biglietto d'ingresso a Taste, per altro non esattamente economico, se poi ogni singolo assaggio deve essere poi acquistato. Fra l'ingresso e qualche doblone, si arriva presto a spendere 50/60€ per persona.... assaggi piccole chicche certo, ma con questa cifra si va tranquillamente a cena in un buon ristorante.  Resto perplessa.

Taste rimane comunque un occasione di incontro e di scambio. Anche se quest'anno l'ho visto ridursi rispetto alla scorsa edizione, in compenso però c'è stata della buona musica! Prendiamola così! 


6 commenti:

  1. bello questo reportage! non son mai stata a taste...ssshhhtttt...non diciamolo a nesusno...

    RispondiElimina
  2. Cara Babs, in tutta franchezza trovo che questi eventi costino davvero troppo! Capisco che si tratta di business e in questo periodo il Food è diventato davvero uno dei business più importanti (basta vedere le numerose scuole di cucina che nascono come funghi, i foodblog che invadono la rete, gli eventi sul food che si replicano ovunque (già a Milano ne ha ospitati quanti?), gli inserti dei quotidiani, le trasmissioni TV e gli chef che si atteggiano come delle star anche se non ho mai capito perchè...). Quindi sottoscrivo quello che dici e francamente trovo un pò eticamente scorretto questa corsa frenetica verso uno dei principi fondamentali per la vita dell'uomo che è l'alimentazione. Continuerò a seguire questi eventi in differita attraverso i tuoi splendidi e puntuali resoconti. Un abbraccio (e non vedo l'ora di leggere la tua email per le lezioni 5+1). Baci

    RispondiElimina
  3. Peccato non esserci incontrate! :-)
    Ho visto il post sul corso, le foto sono bellissime! Mi hanno fatto rivivere la giornata trascorsa insieme! :-)
    Un bacio

    RispondiElimina
  4. Grazie per qeuesto racconto, molto bello da leggere e seguire con le immagini che ci hai regalato. Non ci sono mai stata purtroppo... A presto, Clara

    RispondiElimina
  5. Cavolo, volevo andare domenica ma con le previsioni che c'erano ho mollato, meno male che qui trovo sempre gli aggiornamenti...
    Anche secondo me costa un pò troppo, non dico che debbano mettere l'entrata libera però diminuire il prezzo del biglietto sì!
    un abbraccio

    RispondiElimina
  6. grazie a voi, d'esser passate e di aver lasciato un riscontro a questi miei pensieri :) buona serata!

    RispondiElimina